Sistema di coordinate orizzontali (o altazimutali o azimutali)

az-hÈ un sistema locale che ha per polo lo zenit, come cerchio fondamentale (o base) l’orizzonte astronomico e per semicerchio origine il verticale nord.

E’ il sistema di coordinate più semplice da capire: l’osservatore può definire la direzione di un oggetto in cielo per mezzo di due coordinate angolari: l’altezza (simbolo A o a) indica quanto alto è l’oggetto rispetto all’orizzonte (da 0° a 90°) e l’azimut (simbolo Az) indica la sua posizione angolare rispetto al nord, contata da 0° a 360° in senso orario. La posizione di un astro varia continuamente entrambe le sue coordinate orizzontali nel corso della notte a causa della rotazione terrestre e, in uno stesso istante, due osservatori posti in località diverse misurano due coordinate orizzontali diverse per lo stesso oggetto. Si tratta infatti si un sistema di coordinate locali: ogni osservatore possiede il proprio orizzonte, diverso da quello di un altro osservatore, e quindi il proprio sistema di coordinate orizzontali.

Nella nostra rappresentazione della sfera celeste ortografica, la rete di coordinate orizzontali e i principali valori di altezza e azimut sono di colore grigio chiaro, e rimangono fissi anche nelle rotazioni della sfera che cambiano il tempo o la latitudine dell’osservatore, perché si rappresenta sempre l’emisfero visibile relativo a quell’osservatore.