Parallasse orizzontale, locale ed equatoriale, della Luna

parallasse lunareLa parallasse orizzontale della Luna (0 di un corpo celeste relativamente vicino) è un tipo di parallasse diurna. In termini generali si può definire come l’angolo sotto il quale dal centro della Luna, supposta all’orizzonte, si vede il raggio della Terra corrispondente al punto in cui si trova l’osservatore.

Detto in altre parole, è la differenza di posizione apparente della Luna rispetto alle stelle, cioè la differenza di angolo tra due particolari linee di vista: la linea di vista di un osservatore che si trova sulla superficie della Terra (osservatore topocentrico) e la linea di vista di un ipotetico osservatore al centro della Terra (osservatore geocentrico). Si chiama orizzontale perché tale angolo è definito quando la Luna si trova all’orizzonte dell’osservatore topocentrico. Per qualsiasi altra posizione della Luna, si parla invece di parallasse di altezza.

Data la vicinanza della Luna, la parallasse orizzontale della Luna è particolarmente importante: essa varia da un minimo di circa 54 primi d’arco (apogeo) ad un massimo di circa 61.4 primi (perigeo). Per capire la differenza, la parallasse orizzontale del Sole è di soli 8.8 secondi d’arco.

Per la Luna, in particolare, si distingue anche la parallasse orizzontale equatoriale. La parallasse orizzontale descritta prima è una definizione generica in cui si suppone che la forma della Terra sia sferica. In realtà il raggio equatoriale della Terra supera di circa 21.3 km il raggio polare. Questa differenza non ha una sensibile incidenza sulla parallasse dei pianeti e del Sole, ma deve essere tenuta in considerazione nel caso della Luna. La parallasse orizzontale equatoriale della Luna è perciò l’angolo sotto il quale, dal centro della Luna, è visibile il raggio equatoriale della Terra. E’ la massima parallasse orizzontale possibile. La figura di questa pagina può rappresentare la parallasse orizzontale equatoriale della Luna se:

  • l’osservatore topocentrico si trova all’equatore terrestre
  • la Luna è all’orizzonte dell’osservatore
  • la Luna ha declinazione uguale a zero

La parallasse della Luna per un osservatore che non si trova all’equatore (parallasse orizzontale locale), si calcola partendo dalla parallasse orizzontale equatoriale, applicando una correzione in base alla latitudine di osservazione.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva