Latitudine astronomica (o latitudine dell’osservatore)

La latitudine astronomica è l’angolo formato dalla direzione verticale del filo a piombo con il piano dell’equatore celeste.

La latitudine astronomica corrisponde anche alla declinazione dello zenit e all’altezza del polo elevato (di specie nord o sud se il polo elevato è il polo celeste nord o il polo celeste sud).

La colatitudine è l’angolo complementare alla latitudine (90°-latitudine) e corrisponde all’altezza del mezzocielo superiore.

La latitudine astronomica corrisponde con buona approssimazione alla latitudine geografica ma non è la stessa cosa. La differenza tra le due misure è comunque molto piccola e dipende dal fatto che la latitudine geografica fa riferimento alla verticale geodetica del luogo (direzione perpendicolare alla superficie di uno sferoide teorico e convenzionale) mentre la latitudine astronomica è misurata con riferimento la direzione della forza di gravità (verticale astronomica) del luogo di osservazione.